Wait please...
Privilege
Repubblica di Venezia - Senato. 1492-9-20.
ID: 750.
Duration: 10 years.
Category: Printers and publishers.
Title: Bibia cum la glosa ordinaria, intorno a exposition di quella, et oltra dicta glosa de soto la exposition de Nicolo de Lyra.
Notification: None.
Price committed: 6 ducats.
Beneficiary: Paganini, Paganino.
Edition:
Chiesa cattolica, Nicolas de Lyre, Le_Breton, Guillaume — Biblia latina.
Venezia, Archivio di Stato, Senato Terra 11, 127r-v, privilege resolution
MCCCCLXXXXii, die xx september.

S.mo Principi et Ex.mo ducali d.nio et ceterem.
Reverentemente se expone per parte del vostro fidelissimo servidor Paganino di Paganini, citadin Brexan impressor de libri in questa vostra cita de Venexia cum sit, che lui supplicante habi deliberato far stampar una dignissima et utilissima opera, non solum de commodità e consolatione de i professori dela Sacra Scriptura, et fructuosissima universalmente a qualunque fedelissimo cristiano per la ex.ma expositione de tuta la Bibia, approbata dala Sancta Romana Chiexia, la qual opera è questa videlicet la Bibia cum la glosa ordinaria, intorno a exposition di quella, et oltra dicta glosa de soto la exposition de Nicolo de Lyra, cosa mai più in questa cità, né fora, a questo modo impressa. Et aziò dicta opera habia a reussir emendatissima, et che da niuno in alguna parte possi essere rimpressa.
E per questo esso supplicante ha electo e deputado ala emendation, et compilation de dicta opera, li suprascripti quatro excellentissimi maistri in theologia, i quali za bona parte, hanno insudato, et al presente insudano chon ogni suo ingegno, ad emendar e compilar quella. Adeo che dicta opera sarà cussì fiorita et utile opera, quanto mai fusse impressa, chome i prefati reverendissimi maistri in theologia farano amplissima fede ala celsitudine vostra. Ma perchè dicta opera, sichome universalmente sarà utilissima e fructuosa, cussì etiam per essere grande volume ne entrarà spexa assai, per la summa de ducati 4.000 et più, et sarà cum qualche mexi de tempo ad imprimerla, et saria peccato che lui supplicante, de cussì nobile imprexa remanesse desfato, dubitandosse che per invidia li altri impressori, accordandosse più de loro insieme, havendo za lui supplicante dato principio chome edicto e invelupato tuto l'haver suo in far dicta opera, tali emuli cum numero de persone et torcholi lo anticipasse in tempo, chome volte occorre, et desse fora dicta opera avanti lui, il che saria la total ruina et desfation soa, perciò ricorre ai piedi de la clementissima S. vostra quella humiliter supplicando se degni concederli quello che ad altri in similibus ha concesso, et maxime a maistro Piero da Ravena, adì 3 Zener 1491, et a maistro Zuan Dominego di Nigro, adì 24 Zener 1491, zioè che per anni X futuri alcuno, sia chi se voia, ultra lui supplicante sì in questa cità, chome in qualunque terra e logo dela S. vostra, non possi stampar, né far stampar simel opera, né alguna altra opera in la qual dicta glosa ordinaria, o insieme, o divisa, habi de intravegnir et che alcuno altro, sì in questa citade chome in tutte terre e logi de la S. vostra, intra el suprascripto tempo, non possi far portar, né vender simile opere, anchor che quelle fusseno impresse in terre e luogo alieni, et questo soto pena de perder le opere, et de ducati mille d'oro a chi contrafacesse, de la qual non se li possi far gratia alguna; la qual pena sia applicata dove parerà ala S. vostra. Et perchè forsi non se credesse la celsitudine vostra, che lui supplicante, per haver lui solo dicte opere, volesse vendere quelle precio excessivo, ex nunc contenta che la S. vostra meta nela dicta gratia, che lui supplicante non possi vender dicte opere se non ducati 6 l'una et non più, che è picolo precio respecto al grande magisterio, fatica, spexa e longeza de tempo che ne entra. Et che'l sia el vero al presente la Bibia con le glose ordinarie se vendeno ducati 12 l'una per el mancho precio, et Nicolo de Lyra se vende ducati 5 l'uno. Et questa tal opera cussì composta chon la dicta glosa de Nicolo de Lyra vien a pagarse solum ducati 6. Ala gratia de la celsitudinene vostra humiliter se recomanda.

Ego Bernardinus Gadolus Brixiensi, Sancti Michael Murani prior clauastipulor supradictis omnibus, et ita esse ut S. dicitur confirmo. Istud que fore opus unvisitati fidelius utilissimus, ac deo omnipotenti acceptisse. Et ideo manu propria me subscripsi.

Ego Eusebius hispanus monachus Sancti Michael Murani, hoc opus arbitror maxime fore e Republica cristiana. Et ideo me subscripsi.

Ego Magister Secundus Contareni, ordinis divi prioris Augustinianus Eremitarum, fateor hoc esse opus perfectissimus et summe utile fidei cristiane p.p. operam tam supplico Illu.mo senatur dignetur hanc concedere petenti facultatem.

Die xx september 1492.
Quod suprascripto Paganino supplicanti, auctoritate istius consilii, concedatur sicut petit et superious ex{***} supplicatum et declaratum.

De parte _____91
De non ______60
Non sinc. _____8

Consiliarii:

ser Franciscus Marcello
ser Andreas Quirino
ser Fantinus de cha de Pexaro
ser Marcus Barbo
ser Marcus Bollani
ser Antonius Grimani
Bibliography: Rinaldo Fulin, Documenti per servire alla storia della tipografia veneziana, «Archivio Veneto», 23 (1882) 1, 84-212; 104-105, n. 9.